Case Vacanze Le Cupole
D
 

Itinerari

Sicilia

Valle dei Templi di Agrigento >> Distanza Km 55 >> Tempi di percorrenza 35 minuti.

Agrigento
Foto1 Foto1 Foto1
La Valle dei Templi è uno dei siti archeologici più importanti dell'antichità. La sua area monumentale è situata nel cuore dell'antica Agrakas ,l'odierna città di Agrigento e costituisce il parco archeologico più grande del mondo. Nel 1997 è stata inserita dall'UNESCO nella lista dei luoghi patrimonio dell'umanità. I suoi templi di stile dorico si possono ammirare in un eccellente stato di conservazione ed assieme al museo archeologico di S. Nicola definiscono una delle mete turistiche più importanti del mediterraneo.

Scala dei Turchi >> Distanza Km 45 >> Tempi di percorrenza 30 minuti.

Scala dei Turchi
Foto1 Foto1 Foto1
La Scala dei Turchi si erge a picco sul mare lungo la costa di Realmonte, vicino a Porto Empedocle. È diventata nel tempo un'attrazione turistica sia per la singolarità della scogliera, di colore bianco e dalle peculiari forme, sia a seguito della popolarità acquisita dai romanzi con protagonista il commissario Montalbano scritti da Andrea Camilleri, in cui tali luoghi vengono citati (vicino è l'immaginario paese del commissario, Vigata).
La Scala è costituita da una formazione calcarea, avente un caratteristico colore bianco puro che opera un suggestivo contrasto con l'azzurro abbagliante del mare ed è incastonata tra due spiagge di sabbia fine. Il nome le viene dalle passate incursioni di pirateria da parte dei saraceni, genti arabe e, per convenzione, turche; i pirati turchi, infatti, trovavano riparo in questa zona meno battuta dai venti e rappresentante un più sicuro approdo.

Riserva naturale di Torre Salsa >> Distanza Km 30 >> Tempi di percorrenza 20 minuti.

Riserva naturale di Torre Salsa
Foto1 Foto1 Foto1
Tra Siculiana Marina ed Eraclea Minoa si estende una costa incontaminata, la Riserva Naturale Orientata di Torre Salsa. La rigogliosa vegetazione erbacea e cespugliosa attraverso stretti sentieri tra le rocce accompagna i visitatori all'accesso della splendida spiaggia. Il mare é limpidissimo, i fondali rigogliosi di flora e ricchi di fauna. La natura impervia dei luoghi ha preservato quest'oasi e la proietta, per la varietà e la bellezza dei suoi ambienti, per l'importanza della flora e della fauna, fra le aree più interessanti della Sicilia, meritevoli della massima tutela. Il suo litorale si estende lungo la costa per circa 6 chilometri dove é possibile scorgere l'alternarsi di falesie più o meno ripide, dune e immense e solitarie spiagge meta, nei mesi estivi, degli amanti della balneazione.
 

Eraclea Minoa >> Distanza Km 30 >> Tempi di percorrenza 15 minuti.

Eraclea Minoa
Foto1 Foto1 Foto1
Il bianco accecante della montagna, il verde di una bellissima pineta, l'azzurro del mare che bagna una spiaggia di sabbia africana, sono la cornice di incomparabile bellezza che vi accoglie recandovi ad Eraclea Minoa. Un'antica città greca, fondata, secondo Erodoto, dai Selinuntini che la chiamarono originariamente Minoa . Venne chiamata Eraclea in onore di Eracle[1] mentre Minoa sembra collegarsi alla leggenda secondo cui il re cretese Minosse avrebbe inseguito Dedalo fino in Sicilia per punirlo del suo aiuto dato ad Arianna e Teseo alle prese con il labirinto. Minosse avrebbe poi trovato la morte proprio in questi luoghi per mano dello stesso re sicano presso cui Dedalo si era rifugiato.Di grande interesse il teatro del V° secolo avanti Cristo.

Selinunte >> Distanza Km 35 >> Tempi di percorrenza 20 minuti.

Selinunte
Foto1 Foto1 Foto1
Il nome di Selinunte deriva dal greco Sèlinon, termine con cui veniva designato l'appio, sorta di prezzemolo selvatico che cresceva abbondante nella zona (fiorito, emanava un intenso profumo ). Selinunte è definito da molti il parco archeologico più grande d’Europa. E’ una straordinaria e antica città greca che gode di una stupenda posizione, a circa 30 metri sul livello del mare. Il grande complesso archeologico di Selinunte è composto dall’Acropoli, dalla Collina orientale, dal pianoro di Contrada Manuzza, dal santuario della Malophoros in contrada Gaggera e da due Necropoli (Manicalunga e Galera Bagliazzo). A sud del complesso archeologico sorge un piccolo borgo di pescatori : Marinella di Selinunte, oggi un luogo di villeggiatura, una località turistica sul mare ricca di storia e cultura grazie ai templi, alle fortificazioni di origine greca è contraddistinta dalla naturalezza delle sue spiagge e da l limpido mare solcato da piccole imbarcazioni tipiche.
 

Erice >> Distanza Km 100 >> Tempi di percorrenza 70 minuti.

Erice
Foto1 Foto1 Foto1
Secondo Tucidide, fu fondata dagli esuli troiani, che fuggendo nel Mar Mediterraneo avrebbero trovato il posto ideale per insediarvisi; sempre secondo la leggenda, i Troiani avrebbero poi dato vita al popolo degli Elimi.Erice è famosa in tutto il mondo per il suo borgo incantevole, i paesaggi mozzafiato, i dolci e le ceramiche tipiche ed il Centro di ricerca scientifica "Ettore Maiorana".



Segesta >> Distanza Km 90 >> Tempi di percorrenza 60 minuti.

Segesta
Foto1 Foto1 Foto1
Antica capitale politica del popolo Elimo, di chiara origine greco/fenicia, che domina ancora oggi la vetta del Monte Barbaro, donando al visitatore un suggestivo viaggio nel tempo all’epoca della Magna Grecia e delle guerre puniche.Segesta è una città storica non più abitata, fondata dagli Elimi e situata nella parte nord-occidentale della Sicilia. La vecchia città sorge a una decina di chilometri da Alcamo e da Castellammare del Golfo. Di particolare bellezza sono il tempio, in stile dorico, e il teatro, in parte scavato nella roccia della collina.

Riserva dello Zingaro >> Distanza Km 110 >> Tempi di percorrenza 1 ora e 10 minuti.

Riserva naturale dello Zingaro
Foto1 Foto1 Foto1
Lo Zingaro, la prima riserva istituita in Sicilia, è forse uno dei pochi paradisi naturali terrestri e marini rimasti in Europa.Lo Zingaro ha una superficie di 1650 ettari, una fascia litoranea di circa 7 Km, intercalata da numerose calette e caratterizzata da strapiombanti falesie che da un'altezza massima di 913 mt. (Monte Speziale) portano rapidamente al mare.Visitare la riserva è come fare tuffo nella natura tipica della Sicilia occidentale: le palme nane, la terra rossa, le rocce dolomitiche un mare intensamente azzurro che ne delimita i contorni,la pittoresca tonnara ed i suggestivi faraglioni.Un incanto di aspra bellezza.
 
  Le Cupole Soc. Coop. P.IVA: 02580560841